Wednesday, April 20, 2005

Nuntio vobis gaudium magnum: Habemus Papam.. Nick Belane!

..and the winner is: Joseph "sturmtruppen" Ratzinger!

Commenti a caldo.

Morto un papa se ne fa un altro, è noto.
Commenti a bagno maria.
Questa volta la scelta è stata rapida e probabilmente ha colto tutti di sorpresa sui tempi più che sul nome. La nomina del cardinale era già nell'aria e le coincidenze erano già molte, mediatiche o meno, causali o pseudo-casuali. E' certamente difficile subentrare dopo un papato grandioso come quello di Giovanni Paolo II e ha fatto più che bene citarlo nel suo discorso introduttivo, ponendosi alla folla di piazza s.pietro con una grande umiltà, nella vigna del signore. E dire che è astemio e pasteggia con limonata e succo d'arancia!
Candidature strane.
Ero in bagno ieri e defecavo (sì, lo so.. è pulp, ma mi hanno disegnato così!). Pensavo al prossimo papa, al fatto che non necessariamente dovesse essere un cardinale, anche se è usanza eleggerne uno tra questi. Pensavo.. metti che appare la Madonna e questa, parlando con i singoli votanti, indichi il mio nome come papabile, io.. un uomo senza una fede accentuata che pensa alla religione come direzione di aggregazione e non come "legge" da seguire immancabilmente. Pensavo al grande Giovanni Paolo II, le sue azioni, le sue frasi: "non abbiate paura!", "se mi sbagg'lio mi corrigerete!". Umiltà, umiltà allo stato puro e ne condivido le intenzioni. Così, tra una spinta propulsiva e l'altra, immaginavo.. e se suonasse il campanello tra poco? Un pretino agitato che mi è venuto ad annunciarmi la mia candidatura. Io, povero e umile uomo su questa terra, perso nella vigna e nella cantina del signore.

Io papa.
(..vestito di bianco come John Travolta nella Saturday Nigth Fever, con tutte le luci su di me che mi illuminano)

Ne pas possible?
Ne PAPA possible?

Chissà.. sono un uomo e per questo erro, se mi sbaglio mi correggerete.
Pensieri, ricordi e saudade.
Ieri sera la seconda puntata di Karol è stata emozionante. Giovanni Paolo II andava oltre gli schemi, un uomo che amava la vita e tutti i suoi aspetti. Ha fatto propri i segnali della gente, anche quelli più deboli, la ricerca spirituale che non accetta più gli ordini del clero, ma ascolta.. ASCOLTA, indicazioni.. suggerimenti.. direzioni eventuali da seguire.. non imposizioni! Questo era un GRANDE papa e mi auspico che Benedetto XVI possa continuare il percorso, anche se tutti lo disegnano come un conservatore.

Il paradosso che se ne ricava dalla fiction Karol è interessante: il comunismo, crogiolo di stupidità al pari del nazismo, nel tentativo di bloccare l'ascesa di Wojtyla è stato la sua vera forza propulsiva.

Dopo simili speranze per il futuro del mondo, lo zapping sui canali è arrivato a Ballarò dove si organizzavano sceneggiate per far cadere l'attuale governo o quanto meno screditarlo (forse oltre quanto è già riuscito a fare da solo). Povera Italia!
Nostradamus e dintorni.
Molti si aspettavano un papa nero, interpretando le profezie di Nostradamus. Devo dire che molti giornalisti hanno sottolineato la cosa con grandiosa semplicità (per non usare termini più offensivi) pensando che "nero" fosse una "persona di colore" come molti cardinali sud-americani o africani.

Siamo veramente sicuri che l'interpretazione sia giusta?

Una ulteriore ipotesi è quella del "nero" come carattere.. una persona schiva, conservatrice, che nel tentativo di difendere il proprio praticello finisca per erigere palizzate, ritrovandosi isolato dal resto della sua comunità, solo.

Ratzinger, ora Benedetto XVI, con le sue uscite potrebbe risultare ugualmente "nero" da questo punto di vista, anche se il futuro è cosa che si discuterà più avanti.
Un umile uomo nella vigna (e nella cantina) del signore.

0 Comments:

Post a Comment

<< Home